recensione "Dalla via Emilia a San Pietroburgo"

Anche io, come il narratore, ho viaggiato per lavoro in parecchie città dell’Europa dell’Est. Devo dire che il libro “Dalla via Emilia a San Pietroburgo” trasmette le stesse sensazioni di spaesamento che ho sperimentato anche io nei miei viaggi. Complimenti al narratore per le annotazioni filosofiche e psicologiche che rendono il suo libro un’opera originale. Bellissimi  anche i capitoli su San Pietroburgo (e Leningrado) una città che amo moltissimo anche io. Dentro queste pagine sono tanti i riferimenti e le notizie su Pietro il Grande, Puskin, Dostoevskij, Majakovskij, l’Achmatova, Rasputin, Stalin, i bolscevichi… Luigi Colombo (Palermo)